Traumi e sport

2018-10-15T00:00:00
Chiesi Farmaceutici S.p.A.
Traumi e Sport: Brexidol contro dolore e infiammazione
Scopri il rimedio contro i traumi

Quando si fa sport può capitare di incorrere in piccoli traumi a carico delle articolazioni, dei muscoli, dei tendini e legamenti, che possono determinare una condizione di dolore o infiammazione. Alla base di questi traumi ci sono cause come:

  • Mancanza di riscaldamento generale e specifico
  • Preparazione fisica non idonea
  • Movimenti bruschi e violenti
  • Problemi articolari, squilibri posturali e muscolari, mancanza di coordinazione
  • Condizioni ambientali avverse
  • Microtraumi ripetuti
  • Abbigliamento e calzature non idonei
  • Recupero insufficiente dopo un precedente sforzo atletico
Traumi e sport - Atletica

Traumi nel calcio: tipologie più frequenti

Distorsioni

Sono causate da un trauma che imprime all’articolazione una sollecitazione esagerata, secondo i normali piani del movimento articolare o (più spesso) secondo piani “innaturali”. Le articolazioni più colpite nel calciatore sono: caviglia, collo del piede, ginocchio, gomito e dita.

Contrattura Stiramento Strappo

Lesioni muscolari

Le lesioni muscolari, elencate per gravità crescente, sono:

  • la contrattura: consiste nella contrazione involontaria, prolungata e dolorosa, di uno o più muscoli scheletrici.
  • lo stiramento: lesione causata dall’eccessivo allungamento subito dalle fibre muscolari. A differenza della contrattura, nello stiramento si avverte un dolore acuto ed improvviso, a cui segue spasmo muscolare.
  • lo strappo (o distrazione muscolare): lesione muscolare grave, che consiste nella rottura di alcune fibre che compongono il muscolo.

Tendinite

Si tratta di una lesione da eccessiva attività molto frequente, che causa un dolore profondo e fastidioso, di natura infiammatoria. I segni e sintomi più comuni sono dolore locale, tumefazione, disfunzione, crepitii. Questa lesione si verifica soprattutto in atleti che si sottopongono ad allenamenti intensi e non adeguatamente programmati.

Traumi nel basket: tipologie più frequenti

Tendinopatie

Nei giocatori di basket sono particolarmente frequenti, a causa dei particolari movimenti tipici di questo sport, le tendinopatie a carico del tendine di Achille e della cuffia dei rotatori. Nello specifico, il tendine di Achille è particolarmente sollecitato nel basket, soprattutto nei movimenti di elevazione e di arresto, e risulta quindi notevolmente vulnerabile nei confronti di lesioni sia di tipo traumatico acuto che, soprattutto, da sovra-utilizzo.

Traumi e sport - Tendinopatie tendine di Achille

I fattori che favoriscono la comparsa di tendinopatie del tendine di Achille sono, tra gli altri, gli allenamenti:

  • eccessivamente intensi
  • troppo frequenti
  • senza la necessaria gradualità

Traumi nella pallavolo: tipologie più frequenti

Distorsione del collo del piede

Le distorsioni del collo del piede si determinano in seguito a sollecitazioni anomale, come nella fase di ricaduta dopo un salto. I sintomi sono rappresentati da:

  • tumefazione della regione malleolare
  • dolore alla pressione nella stessa regione e dolore vivo provocato dalle manovre di supinazione/pronazione
  • impotenza funzionale (più o meno marcata a seconda della gravità)


Ginocchio del saltatore (Tendinopatia patellare)

Si tratta di una tendinopatia funzionale provocata da intensi e ripetuti stress dell’apparato estensore del ginocchio. Il pallavolista utilizza in particolare tale apparato nel salto, nei bruschi cambiamenti di direzione, in maniera esplosiva. Il sintomo principale del ginocchio del saltatore è il dolore rotuleo, localizzato in corrispondenza del polo inferiore, del polo superiore o della tuberosità tibiale.

Traumi e sport - Pallavolo

Traumi nel ciclismo: tipologie più frequenti

Lesioni al ginocchio

Alcune lesioni a carico del ginocchio sono relativamente frequenti nei ciclisti. Le principali sono:

  • tumefazione della regione malleolare
  • dolore alla pressione nella stessa regione e dolore vivo provocato dalle manovre di supinazione/pronazione
  • impotenza funzionale (più o meno marcata a seconda della gravità)

TIPO DI DANNO

LOCALIZZAZIONE

CAUSE

Sindrome dolorosa patellofemorale

Faccia anteriore della rotula

Eccessivo spostamento mediale del ginocchio durante la fase di potenza
Debolezza del vasto mediale obliquo e delle strutture laterali del ginocchio

Condromalacia

Progressione delle cause soprariportate fino all’interruzione della cartilagine
Eccessiva trazione laterale

Tendinosi patellare

La flogosi tende ad interessare la superficie laterale del tendine

Tendinosi del bicipite femorale

Faccia posteriore della rotula

Aumentata distensione dei legamenti a causa del sellino troppo alto o del dorso troppo distante
Aumentata distensione dei legamenti a causa di un’eccessiva rotazione tibiale interna

Traumi nel tennis: tipologie più frequenti

Dolore al gomito

Gomito del tennista

L’epicondilite laterale o “gomito del tennista” è una condizione da eccessiva attività particolarmente frequente nei tennisti, sport che richiede movimenti ripetitivi della mano e del braccio.

Il sintomo caratteristico è il dolore a livello della superficie laterale dell’avambraccio, in corrispondenza dell’epicondilo laterale, tipicamente più frequente e intenso quando si impugna la racchetta. Al dolore può associarsi rigidità mattutina e deficit funzionale dell’avambraccio.

Strappo del muscolo gastrocenio

Lo strappo si verifica tipicamente quando il tennista tenta di accelerare partendo da una posizione stazionaria con la caviglia in dorsiflessione o quando si distende per lanciare una palla. Il soggetto avverte un dolore acuto, lancinante, a livello del ventre mediale del muscolo o in corrispondenza della giunzione muscolotendinea.

Traumi nell’atletica leggera: tipologie più frequenti

Traumi e sport

Lesioni muscolari e distorsioni

Le lesioni muscolari e le distorsioni sono molto frequenti nell’atletica leggera, specialmente nelle discipline che richiedono uno sforzo molto intenso e brusche accelerazioni/decelerazioni, come ad esempio le gare di velocità o di salto.

Tendinopatie della cuffia dei rotatori

Si osservano spesso nei lanciatori di peso, di giavellotto e di martello.

Tendinopatia del tendine tibiale posteriore

La tendinopatia del tendine tibiale posteriore è più frequente nei saltatori e nei velocisti; in particolare, questa lesione interessa gli atleti del salto triplo e del salto ad ostacoli, a causa dei microtraumi ripetuti da atterraggio con il piede in iperpronazione.

Dolore alla coscia “da marciatore”

A causa del peculiare movimento basculante del bacino ad ogni passo, in chi pratica la marcia si può instaurare nel corso del tempo una tipica patologia dolorosa della zona posteriore della coscia, che può presentarsi, ma meno frequentemente, anche nei velocisti e nei saltatori.

Traumi nello sci: tipologie più frequenti

Gli sciatori sono esposti a lesioni muscolari, distorsioni, varie forme di tendinopatia e soprattutto, in seguito a cadute ad alta velocità, specie nella discesa libera e nello slalom gigante, a fratture, ma anche al così detto:

Pollice dello sciatore

Vale a dire la lesione del legamento collaterale ulnare, la cui sintomatologia tipica è rappresentata da dolore acuto e tumefazione articolare, associati a debolezza della presa.

Traumi nel nuoto: tipologie più frequenti

Nei nuotatori sono relativamente frequenti distorsioni e lesioni muscolari e le tendinopatie, in particolare della cuffia dei rotatori (vedi sezione sulla pallacanestro). Sebbene i traumi più frequenti siano a carico della spalla, una lesione frequente è il “ginocchio del nuotatore”.

Traumi e sport - Nuoto

Ginocchio del nuotatore

Una lesione osservata più comunemente in chi pratica lo stile rana, a causa della spinta laterale delle gambe da cui deriva la maggior parte della nuotata. La tensione del legamento collaterale tibiale aumenta quando il ginocchio passa dalla flessione all’estensione, come appunto si verifica in questa fase in cui l’articolazione del ginocchio subisce un’estensione a frusta e tutta la forza viene prodotta sul legamento.

La sintomatologia è caratterizzata da:

  • dolore nella parte mediale del ginocchio mentre si nuota
  • dolore severo alla palpazione sulle inserzioni del legamento

Vuoi saperne di più?

Torna a dolore